Perché l’attività fisica è così importante per i pazienti trapiantati e in che modo può aiutare a gestire gli effetti collaterali della terapia post-trapianto.

È dimostrato che una regolare attività fisica ha effetti positivi sui pazienti trapiantati portando effetti benefici anche a tutti gli altri aspetti della qualità della loro vita.

Tuttavia, sono ancora molte le persone trapiatante o in in lista d’attesa per trapianto di organo, che non sono pienamente a conoscenza degli enormi benefici che una regolare attività fisica può avere sulla propria salute.

Una regolare attività fisica, di intensità da leggera a moderata, come camminare o andare in bicicletta, apporta dei benefici significativi alla salute di qualsiasi persona ed in particolar modo a quella dei pazienti trapiantati, in quanto aiuta a gestire alcuni degli effetti collaterali più frequenti delle terapie post-trapianto, che includono lo sviluppo di problemi cardiaci e circolatori.

Inoltre, un’attività fisica regolare:

motiva a migliorare lo stile di vita
aiuta a ricostruire la vita sociale e le relazioni
permette di sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio corpo
rafforza la salute fisica e la prontezza mentale
migliora il benessere emotivo
migliora la vita sessuale

Ma in che modo l’attività fisica aiuta a gestire gli effetti collaterali della terapia post-trapianto?

L’aumento di peso e dei livelli di colesterolo sono due dei problemi a lungo termine che i pazienti trapiantati riscontrano più spesso. Ciò è dovuto sia alla terapia immunosoppressiva a cui sono sottoposti, che ad un aumento dell’appetito dovuto al miglioramento dello stato di salute dopo il trapianto.

Mangiare troppo ed allenarsi poco, sono due fattori che combinati alla terapia immunosoppressiva prescritta per fare in modo che il corpo non rigetti l’organo trapiantato, possono portare ad una serie di differenti condizioni mediche, quali l’insorgere della sindrome metabolica (strettamente connessa ad un incremento di grasso addominale e ad alti livelli di trigliceridi, colesterolo e glucosio nel sangue) o patologie croniche.

Affidarsi ad una palestra con staff specializzato

Uno dei modi migliori per fare attività fisica regolarmente e sotto la supervisione di esperti è quello di andare in una palestra con uno staff specializzato, come le Palestre della Salute, dove gli allenamenti vengono creati tenendo conto delle esigenze specifiche e delle raccomandazioni del Medico dello Sport.

Medico che possa redigere un programma di esercizio fisico personalizzato adatto allo stato di salute del trapiantato in coordinamento con il Centro Trapianti.

Cosa si può fare se non si va in palestra?

Seppur sarebbe sempre meglio affidarsi a degli specialisti, ci sono esercizi utili che possono essere svolti quasi dovunque.

Si può iniziare con semplici esercizi quali fare le scale o piccole flessioni contro il muro. Dopodiché si possono aggiungere degli esercizi come camminare, fare jogging, saltare la corda, andare in bicicletta (o sulla cyclette), fare sci di fondo. Si possono fare vari tipi di attività fisica, purché sia stabilita e concordata insieme al proprio medico.

Attività Fisica Post Trapianto - Blog AbanoMed Abano Terme

Quali benefici dovrei ottenere dopo 12 mesi di allenamento?

Dedicare regolarmente del tempo all’attività fisica è il metodo più efficace per prevenire malattie cardiovascolari ed allontanare il rischio di infarto, diabete, ipertensione, cancro al colon, cancro al seno e depressione. L’esercizio dopo un trapianto d’organo, in più, tende ad aiutare l’organo a funzionare meglio e più a lungo.

Dopo 12 mesi di allenamento questi sono i benefici che si dovrebbero ottenere:

  • Migliore percezione del tuo stato di salute (fisico, generale, mentale)
  • Miglioramento del funzionamento dell’organo
  • Aumento della forza di gambe e braccia
  • Diminuzione dei livelli di colesterolo
  • Aumento della capacità cardiaca e polmonare
  • Aumento della densità ossea
  • Diminuzione del grasso corporeo
  • Diminuzione dei processi infiammatori causa di problemi vascolari

L’esercizio prescritto

Il Consiglio d’Europa ed il suo Comitato sul Trapianto d’Organo sostengono e raccomandano l’attività fisica al fine di migliorare lo stato di salute dei pazienti trapiantati.

L’attività fisica oggi può essere prescritta tramite una lettera prescrittiva che dia le indicazioni per lo svolgimento dell’esercizio in palestra. Le palestre idonee ad accogliere questo tipo di prescrizioni sono le Palestre della Salute, palestre che devono rispettare dei particolari requisiti strutturali, di personale specializzato, organizzativi, strumentali e superare una valutazione da parte della ULSS di riferimento.

Dal 2020 anche AbanoMed è stata accreditata come Palestra della Salute, con sede ad Abano Terme nel territorio della ULSS 6 Euganea.

L’esercizio fisico prescritto è:

sicuro per chiunque abbia subito un trapianto d’organo
il modo migliore di mantenersi in salute

Fai il primo passo: chiedi al tuo medico la prescrizione di un allenamento o rivolgiti al nostro Medico Specialista in Medicina dello Sport.

Centro Medico AbanoMed
Piazza Repubblica 25
35031 ABANO TERME (PD)

SEGRETERIA
049 296 9323
info@abanomed.it

In alternativa contattaci attraverso il nostro form di richiesta informazioni.

Fonte: https://www.trapianti.salute.gov.it/imgs/C_17_cntPagine_250_listaFile_itemName_1_file.pdf