Le buone azioni quotidiane per aiutare la nostra pelle a maturare in bellezza.

Lo stato di salute della nostra pelle dipende dalle nostre azioni, dal nostro stile di vita, dalle nostre abitudini quotidiane. Per una pelle senza (troppe) rughe non sono molte le buone regole da seguire. Attenzione al sole, più idratazione e più sonno, attività fisica, la giusta alimentazione, stop al fumo e all’alcol: ecco cosa si può fare per aiutare la nostra pelle a maturare in bellezza.

Una dieta corretta

La cura per noi stessi, e quindi anche per la nostra pelle (molte malattie dermatologiche sono correlate all’alimentazione), inizia da ciò che mangiamo. Per proteggere l’epidermide e contrastare l’invecchiamento è bene aumentare l’introduzione di acidi grassi insaturi, di polifenoli, di omega 3 e 6, di verdure verdi e alimenti di colore rosso e arancione con proprietà antiossidanti e fotoimmunoprotettive.

Ridurre lo stress

Essere costantemente sotto stress ci può portare non solo a invecchiare prima, ma anche a essere a rischio di sviluppare alcune gravi malattie come ictus, malattie cardiache e cancro. Maggiore stress significa infatti un aumento dello stress ossidativo e quindi del danno cellulare.

Dermatologia: una pelle senza troppe rughe - Blog AbanoMed Abano Terme

Le giuste ore di sonno

Sono almeno 7 le ore di sonno raccomandate per mantenere una pelle radiosa. La mancanza di sonno può causare infatti aumento di peso, irritabilità, ipertensione, battito cardiaco irregolare, decadimento mnemonico ed anche invecchiamento della pelle.

Attenzione al sole

Le radiazioni ultraviolette sono in grado di provocare danni acuti e cronici a livello cutaneo. Le principali manifestazione dei danni cronici sono legate ad un ispessimento cutaneo con aumento delle rughe di espressione, iperpigmentazioni localizzate o diffuse fino ad arrivare ad alterazioni cutanee che inducano la formazione di tumori, dal carcinoma basocellulare allo spinocellulare fino al melanoma. Sono da evitare quindi eccessive ed imprudenti esposizioni al sole. D’obbligo invece l’utilizzo di filtri solari ad alta protezione ed alto spettro che rallentano l’invecchiamento cutaneo.

Stop al fumo

Tra le tante ragioni per dire addio al fumo, c’è anche il mantenimento della nostra pelle. Il fumo aumenta il photoaging o fotoinvecchiamento cutaneo attraverso un aumento dei radicali liberi. Ciò determina il degradarsi della sostanza intercellulare (matrice extracellulare) e la riduzione della produzione, da parte delle cellule del derma (fibroblasti) del collagene, principale responsabile della tonicità cutanea.

Dermatologia: una pelle senza troppe rughe - Blog AbanoMed Abano Terme

Limitare l’alcol

L’alcol, oltre ad essere responsabile degli stessi danni causati dalla sigaretta, allarga i vasi sanguigni e provoca la rottura di capillari e un aumento delle rughe.

Dedicarsi all’attività fisica

Uno stile di vita sano e non sedentario giova a tutto l’organismo, pelle compresa. L’attività fisica moderata, così come l’attività mentale, sono in grado di migliorare i parametri vitali e ridurre il rischio di malattie croniche come il diabete, i tumori e le malattie cardiovascolari. Tutto ciò passa attraverso un rallentamento dell’invecchiamento.

Idratare, idratare, idratare

Ultima ma non ultima regola: l’importanza dell’idratazione. Il collagene è una proteina che svolge un ruolo fondamentale nel tessuto connettivo. Quindi stimolarne la produzione è una regola fondamentale, anche assumendo la vitamina C. Ma in generale la regola d’oro è quella di idratare la pelle senza lesinare. Una buona e corretta idratazione cutanea sia attraverso peeling cutanei, che rimuovono lo strato corneo di superficie e promuovono la rigenerazione cellulare, sia attraverso molecole come collagene, acido ialuronico e molecole con azione antiossidante, è alla base della tonicità e luminosità della pelle.