Cause, soggetti maggiormente a rischio, diagnosi. Tempi di recupero e riabilitazione

Il Legamento Crociato Anteriore (LCA) è uno dei 4 legamenti fondamentali del ginocchio, il quale ricopre due importanti funzioni:

  • Prevenire l’iperestensione del ginocchio;
  • Limitare la rotazione interna della tibia.

In poche parole, contribuisce in modo determinante alla stabilità del ginocchio.

La causa principale di rottura è dovuta ad una torsione innaturale del ginocchio, ma può accadere anche in seguito ad un’iperestensione del ginocchio, un arresto brusco e improvviso durante una corsa a velocità elevata o a causa di un impatto violento.

I soggetti maggiormente a rischio di infortunio sono i giocatori di calcio, rugby, basket o chiunque pratichi sport dove sono previsti cambi di direzioni, salti e scontri di gioco.

Se si va incontro a rottura, fin dal primo istante si avverte un forte dolore al ginocchio, locale, spesso associato ad un rumore simile a uno schiocco. Successivamente alla comparsa del dolore, si susseguono gonfiore locale, rigidità e ridotta mobilità, instabilità articolare e versamento.

Per stabilire, però, la diagnosi, sono fondamentali un esame obiettivo, attraverso un’accurata anamnesi e test diagnostici manuali, durante una visita fisiatrica o ortopedica, ed esami di imaging come una risonanza magnetica (RM).

Rottura del legamento crociato anteriore - Blog AbanoMed Abano Terme

Le diverse figure professionali che si incontrano nel percorso di riabilitazione e rieducazione in seguito ad un trauma di questo livello sono:

  • Fisiatra;
  • Ortopedico;
  • Fisioterapista;
  • Chinesiologo

Il LCA è privo del tutto di vascolarizzazione, quindi l’unica soluzione per ripristinare l’articolazione del ginocchio è ricorrere alla chirurgia ricostruttiva attraverso l’innesto di un nuovo legamento.

In seguito al trauma e alla ricostruzione del legamento crociato anteriore, si andrà incontro ad una riduzione della massa muscolare della gamba, allungando così i tempi di recupero prima di tornare a praticare l’attività sportiva. Ecco perché è consigliato un allenamento pre-operatorio, mirato al mantenimento del tono muscolare. Non da escludere e altrettanto indispensabile è una corretta riabilitazione post-operatoria per ristabilire la piena funzione del legamento e del ginocchio alla normale deambulazione e ritorno allo sport.

La riabilitazione comprende prima dei cicli di fisioterapia strumentale e manuale, svolte con un fisioterapista, seguita da dei cicli di rieducazione motoria in palestra e in piscina con esercizi propriocettivi, di rieducazione al passo e di rinforzo della muscolatura, attraverso la supervisione di un chinesiologo.

Successivamente all’intervento chirurgico, i tempi di recupero dalla rottura del crociato variano dai 6 ai 9 mesi a seconda del soggetto, del percorso riabilitativo intrapreso e dagli obiettivi richiesti.

Se sei interessato ad un percorso di rieducazione motoria, gli Specialisti dell’Esercizio Fisico saranno disponibili per un colloquio conoscitivo e per chiarimenti sul percorso più adatto alle tue esigenze.

Centro Medico AbanoMed
Piazza Repubblica 25
35031 ABANO TERME (PD)

SEGRETERIA
049 296 9323
info@abanomed.it

In alternativa contattaci attraverso il nostro form di richiesta informazioni.