[av_heading heading=’Cosa sono, a chi si prescrivono e a cosa servono queste due importanti procedure diagnostiche’ tag=’h3′ style=” size=” subheading_active=” subheading_size=’15’ padding=’10’ color=” custom_font=” custom_class=”][/av_heading]

Spesso i sintomi riconducibili a problemi cardiaci o di pressione arteriosa accusati dal paziente non si manifestano durante la registrazione di un normale elettrocardiogramma (ECG) o non trovano riscontro nella misurazione dei valori di pressione in sede di visita cardiologica.

Per questo motivo in certi casi si ricorre a procedure diagnostiche che permettono di monitorare l’attività elettrica del cuore e la pressione arteriosa per un periodo prolungato di almeno 24 ore, e che consentono quindi al cardiologo di raccogliere importanti informazioni sullo stato di salute del sistema cardiocircolatorio del paziente.

Le procedure diagnostiche a cui facciamo riferimento sono: l’ECG dinamico secondo Holter e l’Holter Pressorio.

Due importanti esami che prendono il nome dal loro inventore, il fisico statunitense Norman J. Holter. Vediamo assieme cosa sono, a chi si prescrivono e a cosa servono.

ECG dinamico secondo Holter 24h - Blog AbanoMed Abano Terme

ECG dinamico secondo Holter

Cos’è

L’Elettrocardiogramma dinamico di Holter è una metodica diagnostica non invasiva utilizzata per monitorare ed analizzare l’attività elettrica del cuore durante un intervallo di tempo che va dalle 24 alle 48 ore, fino ad un massimo di 7 giorni. In sostanza è un elettrocardiogramma “speciale” e “continuato” che permette di valutare la risposta cardiaca del paziente durante una sua “giornata tipo”, mentre svolge le proprie abituali attività. Naturalmente non può fare il bagno o la doccia per ovvi motivi, mentre può regolarmente muoversi, camminare o fare sport.

Come si svolge

L’attività elettrica cardiaca viene registrata tramite una serie di elettrodi applicati al torace del paziente e collegati ad un piccolo registratore portatile alimentato a batteria, che viene installato e avviato in ambulatorio medico. Gli elettrodi variano per numero (per lo più fra 3 e 8) e per posizione, a seconda del modello utilizzato, e sono connessi ad un’apparecchiatura, agganciata alla cintura o appesa al collo all’interno di un’apposita tasca, che riceve e registra i segnali.

L’apparecchio consente di registrare tutti i battiti del cuore per 24 ore (più di 100.000) in tutte le situazioni della vita quotidiana. Si può così registrare tutta l’attività elettrica del cuore e correlarla con gli eventuali sintomi, segnalati e annotati dal paziente in un apposito diario. Il tracciato viene poi elaborato al computer e letto su monitor grazie a specifici software, per scoprire la presenza di eventuali aritmie o cardiopatie ed ottenere così la corretta diagnosi.

ECG Holter 24h - Blog AbanoMed Abano Terme

A chi si prescrive

L’esame non è pericoloso, è indolore, ripetibile e non ha controindicazioni. È anzi uno strumento prezioso per precisare la natura di disturbi cardiologici come dolore toracico, difficoltà respiratorie, ischemie silenti, vertigini, palpitazioni, percezione di ritmo cardiaco alterato ed altri sintomi comuni.

L’ECG dinamico di Holter permette infatti di evidenziare le alterazioni elettriche del ritmo cardiaco e della conduzione degli impulsi nervosi tra atri e ventricoli, non identificabili durante il breve tempo di un ECG standard. Consente, quindi, di individuare disturbi del ritmo e di stabilire un corretto approccio terapeutico (prescrizione di farmaci, applicazione di un pace-maker).

La sua esecuzione viene spesso consigliata dopo una visita cardiologica o per lo studio dell’atleta che pratica attività sportiva a livello agonistico.

Per persone con sintomi ancora più transitori l’ECG Holter può essere usato anche per più giorni, tramite uno specifico software che effettua in automatico una prima analisi, conteggia gli intervalli elettrocardiografici di base (detti QRS) più complessi, indica la frequenza cardiaca media, massima e minima ed evidenzia i periodi che meritano una più attenta osservazione.

Holter Pressorio - Blog AbanoMed Abano Terme

Holter Pressorio

Cos’è

L’Holter pressorio o monitoraggio pressorio delle 24 ore (ABPM) è un test non invasivo che consente di registrare la pressione arteriosa continuativamente per 24 ore, mediante un piccolo apparecchio fissato in vita con una cintura. Si tratta di un test che ha un ruolo chiave nella gestione dell’ipertensione arteriosa, in quanto consente di monitorare la pressione sanguigna molto meglio della singola misurazione che viene effettuata nello studio medico o a casa.

Come si svolge

L’esame si svolge analogamente al test ECG dinamico. In ambulatorio viene applicato l’holter, uno strumento portatile, leggero (circa mezzo chilo) costituito da una cassetta magnetica che il paziente indossa con un borsello o una cintura a contatto con il corpo. L’holter funziona a pile, non dà fastidio e non interferisce con altri apparecchi elettromagnetici.

Attraverso l’holter, al paziente vengono misurati i valori della pressione arteriosa (P.A.) e della frequenza cardiaca (F.C.) durante le 24 ore, sia mentre svolge le sue normali attività quotidiane e di lavoro, sia durante la notte. Le rilevazioni vengono effettuate ogni 15 minuti durante il giorno e ogni 20 durante il sonno, e i dati raccolti vengono poi misurati da un programma statistico che fornisce i valori medi di pressione arteriosa e di frequenza cardiaca di una giornata intera, o solo quelli delle ore diurne-notturne e persino i valori medi di ogni ora.

Il paziente dovrà svolgere la sua giornata normalmente, e segnare su una sorta di diario alcuni dati, come l’ora del risveglio e quella dell’andata a letto, eventuali malesseri, anche passeggeri, e ovviamente l’ora di inizio della misurazione.

Trascorse 24 ore, il paziente torna in ambulatorio per togliere l’apparecchio che ha registrato i dati che il medico analizzerà per determinare una diagnosi. Il test si considera attendibile quando le misurazioni rilevate siano valide almeno al 70%.

ECG Holter e Holter Pressorio Diagnosi - Blog AbanoMed Abano Terme

A chi si prescrive

Questo tipo di esame è utile:

  • nei pazienti che hanno un’ipertensione arteriosa instabile (con valori pressori che variano da un momento all’altro);
  • nei pazienti facilmente emozionabili e quindi facili agli sbalzi pressori;
  • nei pazienti ipertesi in terapia farmacologica (per controllare che il farmaco agisca in ogni momento della giornata);
  • nei pazienti che, pur avendo la pressione arteriosa normale, durante il giorno accusano sintomi quali vertigini, vampate, sbandamenti, sudore freddo, ecc. legati ad un aumento o abbassamento della pressione.

L’ABPM presenta numerosi vantaggi nella pratica clinica rispetto alla misurazione tradizionale, in quanto raccoglie un numero di misurazioni maggiore a quelle ottenute clinicamente o con l’automisurazione, elimina le variazioni pressorie legate al setting ambulatoriale, “effetto camice bianco”, riduce gli errori da parte del medico e fornisce una misura standardizzata, permette la dimostrazione dell’ipertensione notturna e predice in maniera più precisa la morbosità e la mortalità cardiovascolare.

L’ECG dinamico secondo Holter e l’Holter pressorio sono due esami che può consigliare e prescrivere solamente il cardiologo, dopo una valutazione cardiologica, e che quindi non possono rientrare nella misurazione “fai da te”. È importante quindi rivolgersi a centri specializzati, come AbanoMed, forniti non solo di personale competente, ma anche delle tecnologie più avanzate, di ultima generazione.